Cos’è lo yoga caldo: pro e contro

Cos’è lo yoga caldo: pro e contro

Contenuto:

Lo yoga caldo è una tendenza che ha guadagnato ampia popolarità in tutto il mondo negli ultimi decenni. In cosa differisce dallo yoga normale e quali benefici unici dà al corpo e al corpo? Scopriamolo.

Che cos’è l’hot yoga?

La prima forma di hot yoga è stata Bikram Yoga, fondata da Bikram Chowdhury negli anni ’70. Viene eseguito in una stanza riscaldata a 38-40 ° C e con un’umidità del 40%. La lezione consiste in 26 asana e due esercizi di respirazione, che vengono eseguiti nello stesso ordine in ogni lezione. Una sessione dura 1,5 ore.

In contrasto con la pratica abbastanza chiara e coerente del Bikram yoga, l’hot yoga è più orientato al fitness. Non ci sono regole stabilite in esso, quindi, a seconda dell’istruttore, consiste in diverse asana, che cambiano e si alternano arbitrariamente. Allo stesso tempo, la temperatura nella stanza è impostata su una confortevole per gli studenti. Tipicamente da 27 a 38 ° C. In media, un allenamento dura 1 ora.

Quindi, mentre i termini hot yoga e bikram yoga sono spesso usati come sinonimi, non sono la stessa cosa. Altre popolari opzioni di hot yoga indoor includono Moksha Yoga (noto come Mod Yoga negli Stati Uniti), Baptiste Yoga o Baptiste Power Yoga e il franchising più comune al mondo, Corepower Yoga. Naturalmente, non tutto è limitato a queste aree, quasi ogni studio di yoga indipendente offre il proprio stile di “lezioni calde”.

Chi non è adatto alle lezioni di yoga caldo? È meglio rinunciare a tali carichi per coloro che hanno:

  • malattie cardiache
  • diabete
  • anoressia nervosa
  • svenimento
  • problemi di disidratazione
  • intolleranza al caldo, ecc.

Nonostante le numerose recensioni sui benefici dell’hot yoga, la direzione è piuttosto specifica, quindi ti consigliamo di consultare preventivamente il tuo medico.

Что такое горячая йога?

Da dove iniziare le lezioni di hot yoga?

Se non hai mai fatto yoga prima, dovresti iniziare con indicazioni più classiche per scoprire se il carico, l’istruttore e lo studio fanno al caso tuo.

Se hai esperienza, ascolta te stesso durante l’hot yoga e prenditi una pausa se non ti senti bene (vertigini, debolezza, pressione gocce). L’adattamento può richiedere del tempo, quindi avvicinati al processo consapevolmente e passo dopo passo. Ideale se trovi uno studio che avrà band orientate ai principianti.

Se sei pronto per provare lo yoga caldo, considera i seguenti suggerimenti:

  • Indossa un’uniforme leggera, traspirante ea bassa densità per il tuo allenamento. Scegli un reggiseno sportivo, canotta e pantaloncini.
  • Porta 2 asciugamani: uno da mettere sul tappetino da yoga perché inevitabilmente si bagnerà e scivolerà, e l’altro per il viso e le mani.
  • Pensa a guanti e calze speciali per una migliore presa e sicurezza.
  • Assicurati di portare con te una bottiglia d’acqua.

I benefici dell’hot yoga

1. Riduce lo stress

Molte persone si rivolgono allo yoga come un modo naturale per affrontare lo stress.

Ricerca nel 2018 ha rilevato che gli adulti sedentari e stressati hanno sperimentato riduzioni significative dell’ansia, dell’autoefficacia e della qualità della vita in 16 settimane di Bikram yoga. Lo yoga caldo ti costringe a concentrarti maggiormente sulla respirazione, calmando così il tuo corpo e la tua mente.

2. Fa bene alla pelle

Nonostante il compito principale della sudorazione sia la termoregolazione e il raffreddamento del corpo, fa bene anche alla pelle, perché fa espandere i pori , eliminandole da cellule morte, sporco e grasso. Inoltre, l’acido urico e i peptidi antimicrobici presenti nel sudore combattono la pelle secca e le dermatiti.

3. Aumenta la flessibilità

Le sessioni di hot yoga si svolgono in una stanza riscaldata. Questo serve come un buon bonus per il corpo, rendendo le posizioni yoga più facili da eseguire e più efficaci in quanto raggiunge una maggiore libertà di movimento.

Studio del 2013 ha scoperto che dopo 8 settimane di bikram yoga, i partecipanti all’esperimento avevano una maggiore flessibilità nella parte bassa della schiena, nelle spalle e nei muscoli posteriori della coscia rispetto al gruppo di controllo che faceva altri carichi.

Un altro una ricerca ha mostrato che lo yoga caldo influenza l’equilibrio, la forza, la rigidità arteriosa, la densità ossea e i parametri metabolici come la tolleranza al glucosio e i livelli di colesterolo.

 

Svantaggi dell’hot yoga

Come accennato in precedenza, l’hot yoga ha molte controindicazioni e non è adatto a tutti. Ma oltre a questo, ci sono altri aspetti negativi.

1. Disidratazione

La disidratazione è uno dei principali problemi dell’hot yoga. Con l’aumento della sudorazione, aumenta anche la perdita di acqua nel corpo. Senza un adeguato rifornimento di liquidi, il corpo è stressato e può causare vertigini, crampi muscolari e persino colpi di calore. L’acqua potabile è obbligatoria prima, durante e dopo le lezioni.

2. Monotonia

Una volta che diventi un frequentatore regolare delle lezioni, potresti annoiarti con un piano di allenamento monotono, specialmente quando si tratta di Bikrama Yoga, in cui tutte le asana sono rigorosamente prescritte. Certo, puoi cambiare l’intensità e provare a cercare carichi aggiuntivi, ma per alcune persone questo può essere un problema e un motivo per cercare qualcosa di nuovo.

3. Condizioni per lo yoga caldo

L’autoisolamento e la quarantena hanno dimostrato che a volte bisogna adattarsi alle circostanze e cercare nuove opportunità di attività fisica senza palestra. Ma come praticare lo yoga caldo a casa? Alcune persone cercano di ricreare le condizioni dello studio con riscaldatori a infrarossi e un umidificatore, ma questo metodo è difficilmente uguale e conveniente per l’uso quotidiano.

Un altro problema è lo yoga caldo, non il tipo di attività che puoi svolgere durante la pausa pranzo o prima di recarti in ufficio con un orario di lavoro standard. La lezione stessa e la routine di uscita dopo richiedono molto tempo.

4. Rischio di lesioni

Quando il corpo è caldo, sei meno consapevole dei suoi limiti naturali. Puoi scoprire di essere andato troppo lontano, ad esempio, con un allungamento, dopo esserti raffreddato. Includere questo è un grosso problema per i principianti, poiché guardando le persone più esperte, all’interno viene attivata una modalità competitiva. E invece di ricevere un effetto terapeutico in classe, si acquisiscono lesioni. Ricorda di costruire gradualmente flessibilità e forza.

Miti sullo yoga caldo

  • Ti permette di perdere peso velocemente

L’hot yoga è spesso presentato come l’esercizio ideale per perdere peso. In realtà, si tratta più di uno stratagemma di marketing che della realtà.

Secondo i ricercatori della Colorado State University , per 1,5 ore di una sessione di Bikram Yoga, gli uomini possono bruciare circa 460 calorie e le donne – 330. Allo stesso tempo, secondo la Harvard Medical School, una persona che pesa 70 kg in una sessione di hatha yoga di 30 minuti può perdere fino a 144 calorie. Di conseguenza, in 90 minuti questa cifra sale a 432 calorie. In questo caso, vale la pena stressare ulteriormente il tuo corpo?

    • Lo yoga caldo rimuove le tossine

L’idea che lo yoga caldo promuova la disintossicazione è ingannevole. Purifichiamo il nostro corpo dalle tossine attraverso i reni e il fegato, non attraverso le ghiandole sudoripare.

Quando sudiamo, rilasciamo tracce di metalli e bisfenolo A, ma questo non è abbastanza per migliorare significativamente la salute. L’unico modo per disintossicarsi indirettamente con lo yoga caldo è bere molti liquidi, che accelerano il metabolismo generale e ti fanno andare in bagno più spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *